Anestesia Web
  Anestesia  
  Rianimazione  
  Terapia del Dolore  
  Ambulatorio  
  Day Hospital  
  Sicurezza  
  Ernia del disco  
  Il mal di schiena  
  Equipe  
  Ultim'ora  
  Prericovero  
  FAQ  
  Home  



La sindrome è causata dall'inalazione nelle vie aeree di succo gastrico. Il danno polmonare conseguente è tanto più grave quanto più basso, cioè più acido, è il valore del pH del succo inalato.

Al di sotto di un pH di 2,5 il danno aumenta in maniera esponenziale.
Il quadro clinico è estremamente variabile, andando da quadri sfumati in cui è solo possibile fare una diagnosi a posteriori, a quadri di grave shock, con edema polmonare e ipossia gravissima.

La situazione di gran lunga più associata alla possibilità di sviluppare la sindrome è la gravidanza, per effetto della presenza in addome dell'utero aumentato di volume in quanto gravido; viene a crearsi così un aumento della pressione all'interno dell'addome che, associato al rilasciamento che l'anestesia determina, può causare un rigurgito di succo gastrico.
Per tale motivo tutte le pazienti che devono essere sottoposte ad anestesia per Taglio Cesareo vengono sottoposte a trattamento farmacologico per tamponare l’acidità gastrica: si tratta di assumere una piccola quantità di liquido contenente acido citrico e sodio citrato, un po' come la vecchia citrosodina.

E’ infatti dimostrato che la gravità della lesione e quindi della sintomatologia è direttamente proporzionale all’acidità.
E' anche per tale motivo, oltre all'ovvio controllo della ventilazione, che durante la maggior parte delle anestesie generali, si esegue l'intubazione endotracheale.