Anestesia Web
  Anestesia  
  Rianimazione  
  Terapia del Dolore  
  Ambulatorio  
  Day Hospital  
  Sicurezza  
  Ernia del disco  
  Il mal di schiena  
  Equipe  
  Ultim'ora  
  Prericovero  
  FAQ  
  Home  





La percezione del dolore è una delle più importanti funzioni di tutti gli esseri animali, in quanto permette di mettere in atto dei meccanismi di difesa; anche dopo un intervento chirurgico è naturale sentire dolore ma, poiché se ne conoscono le cause, e non è più necessario alcun campanello d’allarme, si può intervenire per ridurlo o eliminarlo totalmente.

Alleviare il dolore è importantissimo anche dal punto di vista medico: se non fosse controllato adeguatamente, non potremmo respirare profondamente, tossire, agevolare la fisioterapia e consentirci una mobilizzazione precoce, cose che favoriscono un rapido miglioramento e prevengono addirittura complicanze.

Dopo procedure chirurgiche di entità medio-bassa (tipo interventi per ernia o appendicectomia) è sufficiente la somministrazione, ad orari programmati, di antidolorifici per via endovenosa, intramuscolare od orale.

Dopo procedure chirurgiche maggiori ( polmoni, intestino, protesi anca etc.), il dolore è più intenso e richiede un approccio più complesso.

Durante la visita anestesiologica potrai chiedere tutte le informazioni sul tipo di analgesia postoperatoria che verrà adottata nel tuo caso.

Uno dei sistemi più validi è costituito dall’uso di pompe elettroniche programmabili, che permettono il controllo del dolore anche da parte del paziente stesso (PCA).

Sia l’infusione endovenosa che peridurale viene gestita da una pompa che non si occupa semplicemente di erogare la quantità di farmaco programmata, ma permette al paziente, mediante un telecomando, una autosomministrazione di piccoli boli di analgesici in un intervallo, sia di quantità che frequenza, preordinato dall’anestesista, secondo collaudati protocolli.

Quando il dolore comincia a farsi sentire, premendo il pulsante collegato alla pompa, potrai ricevere la giusta dose di analgesico che è stata prefissata dal medico anestesista.

In tal modo è possibile adeguare la somministrazione alle effettive necessità, senza raggiungere dosaggi pericolosi, permettendo una più rapida guarigione ed una ripresa precoce delle normali attività: la sicurezza è ulteriormente assicurata dalla preparazione centralizzata delle miscele farmacologiche adottate.

Quando verrai dimesso dalla recovery room, un'apposita cartella espressamente dedicata a questa procedura ti accompagnerà per tutto il tempo che rimarrai con la PCA: questa ha anche lo scopo di fare delle verifiche periodiche dei protocolli, al fine di renderli sempre più efficaci e con meno effetti collaterali.

Per far ciò è però necessaria, come sempre, la tua collaborazione.


Si ringrazia la ditta ABBOTT per la gentile concessione.