Anestesia Web
  Anestesia  
  Rianimazione  
  Terapia del Dolore  
  Ambulatorio  
  Day Hospital  
  Sicurezza  
  Ernia del disco  
  Il mal di schiena  
  Equipe  
  Ultim'ora  
  FAQ  
  Prericovero  
  Ozonoterapia  
  Home  



L'agopuntura una antichissima disciplina cinese: il primo trattato a cui si fa risalire l'uso dell'infissione di aghi per il trattamento di particolari patologie risale al 2690 a.C.. Nata empiricamente attraverso secoli di osservazione quotidiana, gli fu in seguito data una base teorica, che si rif al Taoismo: base della teoria il concetto di Energia, formata da due forze in equilibrio tra di loro, lo Yin e lo Yang. Compito dell'agopuntura mantenere l'equilibrio tra di loro.

Un gruppo di ricercatori ha, per cos dire, fotografato le aree cerebrali attivate dall'agopuntura. Mediante la PET (la tomografia ad emissione di positroni, che una metodica in grado di dare informazioni funzionali e non solo anatomiche) stato possibile comparare le aree cerebrali attivate dalla pratica agopunturistica con le aree attivate dagli stimoli algogeni (dolorifici):le aree sono praticamente sovrapponibili, non solo, ma si potuto escludere anche un effetto placebo quando volutamente si infiggevano gli aghi in posti sbagliati e non vi era attivazione cerebrale.

Fra le ipotesi, vi anche quella che l'agopuntura, agendo sulle stesse zone di percezione centrale del dolore, scompagini i meccanismi abituali di elaborazione degli stimoli dolorosi, impedendo di fatto al cervello di percepirli come tali. (Per approfondire......)

Si sta peraltro tentando di verificare se una delle ipotesi finora pi accreditate, cio quella della stimolazione della  liberazione di sostanze morfinosimili ( che il nostro corpo abitualmente produce e che prendono il nome di endorfine) possa trovare dimostrazione mediante l'analisi con la PET.
Fra le malattie che possono giovarsi del trattamento agopunturistico, si ricordano in particolare le emicranie, il mal di schiena in genere, le sciatalgie e i disturbi muscolo- scheletrici in generale e i disturbi ginecologici.